Vai al contenuto
Home » Il cibo a VidaGaia

Il cibo a VidaGaia

Pasteggiamo tutti assieme sotto la tensostruttura.
Si mangia su tavoloni e panche in legno.
Al mattino la colazione-brunch con torte, creme dolci e salate, frutta fresca, verdure crude, focacce, muesli, yogurt e tante altre prelibatezze. Latte di riso, avena e tè bancha. Il pane, con lievitazione naturale, viene fatto dalla nostra chef Elisabeth e in aggiunta prendiamo il pane locale buonissimo. La sera, a cena, c’è sempre o un cereale con verdure, o la pasta anche senza glutine, un secondo, tante verdure cotte e crude e un dolce per finire in bellezza. Le cuoche di Vidagaia lavorano sempre in armonia per preparare i cibi che diventeranno parte di tutti noi. Ognuno usa un tovagliolo personale per tutta la settimana. I tovaglioli con i loro sacchettini sono stati decorati a mano da Barbara.
Alla fine del pasto ognuno sparecchia le proprie cose e le ripone a fianco della cucina dove i nostri amici lavapiatti provvederanno al lavaggio. Tutti possono fare il bis, i bambini ne hanno sempre diritto e precedenza. Ma attenzione a non sprecare cibo, non si avanza nulla e se succedesse, lo puoi offrire a qualcuno o tenerlo da parte per mangiarlo in un altro momento.
Bibite, vino, birra e caffè non sono compresi nel pacchetto, si pagano a parte.

Condividi sui social

2 commenti su “Il cibo a VidaGaia”

  1. La cucina di Beci è il cuore pulsante di questo campeggio. Dalla cucina arrivano profumi ad allietare i pomeriggi e si sente l’allegria delle persone che ci lavorano. In ogni pietanza si sente l’amore che ci hanno messo nel cucinarla. Tutto è una delizia, per gli occhi e per il gusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

50 − = 45

Grazie e a presto!!